Immagine3Nella sua vocazione verso i più poveri, la Città del Ragazzo non poteva trascurare i bisogni delle persone con disabilità, per le quali si persegue la finalità di offrire opportunità per una reale partecipazione sociale e per una migliore qualità della vita.

Oltre ai percorsi formativi per l’inclusione sociale, presso Città del Ragazzo sono presenti servizi e laboratori rivolti alle persone con disabilità per le quali sia difficile l’inserimento nel mercato del lavoro ordinario. Tali laboratori sono unità produttive reali, che concepiscono la persona, anche quella con forti limitazioni di attività, come soggetto attivo e non come assistito.